le 06032015 IT2

Ciao a tutti

Signora Lagarde, Presidente Juncker: è lei che non rispetta i suoi impegni! 22 gennaio – Renaud Vivien
•Serie: 70 anni di Bretton Woods, la Banca mondiale e del FMI (parte 11)
•La Banca mondiale e del FMI in Indonesia: un intervento emblematico 2 novembre 2014 – Eric Toussaint Banca mondiale e Filippine 6 ottobre 2014 – Eric Toussaint
•Sostegno da parte della Banca mondiale e FMI alle dittature 12 settembre 2014 – Eric Toussaint
•27 febbraio 1953: il désendettent alleati della Germania
•Debito greco è in gran parte illegale e illegittimo
•Intervista a Eric Toussaint sulla TV greca
•«Il debito è un mezzo di ricatto per imporre politiche neo-liberiste».
•L’Unione della Svizzera banche come HSBC organizza la massiccia evasione fiscale a livello internazionale
•SYRIZA e Podemos: la strada per il potere del popolo?
•HSBC: I baroni della droga e della banca
•HSBC: un pesante passato e zolfo presente banca
•Syriza, fuoco per la pianura o la squib umido?
•SYRIZA: « un granello di sabbia negli ingranaggi »
•La Grecia ha bisogno di un’effettiva cancellazione di gran parte del debito
•Il fallimento del debito greco di ristrutturazione nel 2012: alcune lezioni apprese
•SYRIZA e Podemos
•Se un governo Syriza applicato alla lettera dell’Unione europea sul regolamento debito…
•Per una vera revisione del debito greco
•Ristrutturazione, revisione, sospensione e cancellazione del debito
•Joseph Stiglitz dimostra che una sospensione del pagamento del debito può essere utile per un paese e la sua popolazione
•Il modello tedesco e l’offensiva contro i diritti sociali
•Thomas Piketty e debito pubblico
•Africa: il calo dei prezzi delle materie prime può portare a una nuova crisi del debito

Serie: 70 anni di Bretton Woods, la Banca mondiale e del FMI (parte 5)

Perché il piano Marshall?

5 agosto 2014 da Eric Toussaint

Il Banca mondiale, come suggerisce il nome originale (Banca internazionale per ricostruzione e sviluppo), aveva due obiettivi principali:
1. per contribuire al finanziamento della ricostruzione del paese distrutto durante la seconda guerra mondiale.
2 prestiti per lo sviluppo dei paesi indietro (è un comunemente usato espressione prima entra nel vocabolario dei paesi in via di sviluppo). Gli Stati Uniti che ha impostato il tono presso la Banca mondiale e sulla scena internazionale decide di erogare con la Banca mondiale per la ricostruzione della missione Europa e implementare unilateralmente un ampio programma finanziario di riabilitare l’unità produttiva europea nella loro area di influenza. Il sostituti del Piano Marshall per azione dalla Banca mondiale come gli Stati Uniti sono venuto alla conclusione che le donazioni all’Europa nella ricostruzione sarà più efficiente e conveniente per loro rispetto prestiti. Questa politica bilaterale è il rafforzamento del blocco occidentale capitalistico dominato da Washington contro il blocco orientale dominato dall’URSS.

Le autorità degli Stati Uniti trarre lezioni dagli errori fatti negli anni 1920-1930, AH!SÌ!BEN, sembra che non!

Alla fine della prima guerra mondiale, con il trattato di Versailles, i vincitori richiedono una quantità di Germania molto importante di ripagare come riparazioni e debiti di guerra.1. Molto presto, lottando per ripagare la Germania e il malcontento sociale aumenta. Si verifica il crollo di Wall Street nel 1929, scatta una crisi economica globale. Stati Uniti drasticamente ridurre il capitale scorre verso l’esterno. La Germania si ferma rimborsi in Francia, in Belgio, in Gran Bretagna, che a sua volta loro debiti negli Stati Uniti. Il mondo industrializzato sta sprofondando disoccupazione recessione e massa si stabilirono. Caduta del commercio internazionale.

In previsione della fine della seconda guerra mondiale, le autorità di Washington decidono di adottare una radicalmente diversa da quella adottata alla fine della prima guerra mondiale fino al primi anni trenta. Optino per la costituzione delle istituzioni di Bretton Woods e delle Nazioni Unite. Questa è la parte istituzionale internazionale.

È ora analizzare quale politica economica bilaterale, sostenuto dalle autorità di Washington.

Offrono soldi piuttosto che prestano

La preoccupazione del governo degli Stati Uniti alla fine della seconda guerra mondiale è quello di mantenere la piena occupazione lui realizzato attraverso lo sforzo di guerra colossale. Anche lui vuole garantire un avanzo commerciale nei rapporti degli Stati Uniti con il resto del mondo.2. Tuttavia i principali paesi industrializzati per merci importate dagli Stati Uniti sono letteralmente senza un soldo. Acquistare prodotti americani, i paesi europei devono fornire grandi quantità di dollari.

Ma in quale forma? Per donazioni o prestiti?

In poche parole, il ragionamento degli Stati Uniti è come segue: « Se paghiamo per gli europei che sono nel nostro campo soldi hanno intenzione di utilizzare per comprare che cosa hanno bisogno per ricostruire la loro economia, con quello che rimborserà noi? Dollari che abbiamo prestato loro, hanno più dato che loro hanno usato per fare i loro acquisti da noi. Quindi ci sono solo tre possibilità. Prima possibilità: essi ripagare in natura. Seconda possibilità: si paga in dollari. Terza possibilità: diamo loro soldi tempo recuperano in sella. »

Prendere la prima opzione: « se essi ripagare in natura anziché in dollari, loro prodotti saranno in concorrenza con il nostro sul nostro mercato interno, piena occupazione sarà minacciata con noi, i profitti delle nostre aziende scenderà. Questa non è una buona soluzione. »

Prendere la seconda opzione: « essi pagare in dollari. I dollari che abbiamo prestato loro, essi già li uso per acquistare i nostri prodotti. Di conseguenza, così essi possono pagare indietro noi, noi dobbiamo prestarli una seconda volta la stessa quantità (bisogno di noi), maggiorato degli interessi. Il rischio di uscire in un ciclo incontrollabile del debito (bloccando o rallentando nuovamente il mercato buoni affari) si combina con il rischio di cui per la prima possibilità. Se gli europei si tentano per accumulare debiti a noi, non vengono e vendere i loro prodotti su nostre imprese concorrenti di mercato. Così avranno una parte dei dollari necessari per ripagare noi. Ma non è sufficiente per farli uscire del debito. Inoltre, riduce occupazione tra noi.3|. »

C’è la terza possibilità: « piuttosto che massicciamente prestare denaro agli europei (tramite il Banca mondiale o altrimenti), dovrebbe dare loro la quantità di dollari necessari per la ricostruzione delle loro economie, in un periodo relativamente breve. ‘ Gli europei utilizzeranno dollari ricevuti per beni e servizi forniti dagli Stati Uniti. Questo garantirà uno sbocco per le esportazioni americane e, pertanto, piena occupazione. Una volta che la ricostruzione è effettuata, gli europei indebitati non sarà in grado di pagare il conto per quello che comprano. »

Le autorità degli Stati Uniti trarre la conclusione che è meglio procedere da donazioni e hanno lanciato il Piano Marshall .

Il piano Marshall |4|

Tra il 1948 e il 1951, gli Stati Uniti spendono più di 13 miliardi di dollari del tempo (tra cui 11 miliardi in donazioni) al restauro di diciassette paesi europei all’interno dell’organizzazione europea di cooperazione economica (OECE, oggi ilOECD). L’importo totale del contributo corrisponde a circa 120 miliardi di dollari entro il 2013. Negli Stati Uniti ha chiesto per gli Stati ad accettare aiuto controparti diverse: in primo luogo che i paesi europei coordinano le spese per la ricostruzione all’interno dell’OECE. Per rafforzare il blocco opposto al blocco sovietico, gli americani hanno così contribuito alla cooperazione europea, preludio alla costruzione dell’Europa. Quindi, gli Stati Uniti richiedono che denaro utilizzato per acquistare i prodotti dell’industria americana.

Spese generali del piano Marshall
Assistenza economica, dal 3 aprile 1948, al 30 giugno 1952 (in milioni di $).
Paese

Totale

Donazioni

Prestiti
Totale per tutti i paesi

$13 325,8

$11 820,7

$1 505.1

Austria

677.8

677.8

Belgio-Lussemburgo

559.3

491.3

68.0 ha

Danimarca

273.0

239.7

33.3

Francia

2 713,6

2 488.0

225,6

Germania (la RFG)

1 390.6

1 173,7

216.9

Grecia

706,7

706,7

Islanda

29.3

24.0

5.3

Irlanda

147,5

19.3

128.2

Italia (tra cui Trieste)

1 508.8

1 413,2

95.6

Paesi Bassi (* Indonesia) b

1 083,5

916,8

166,7

Norvegia

255.3

216.1

39,2

Portogallo

51,2

15.1

36.1

Svezia

107.3

86,9

20.4

Turchia

225.1

140,1

85.0

Regno Unito

3 189.8

2 805

384.8

Regionale c

407.0

407.0-

Note:
a. totale del prestito includono 65 milioni per il Belgio e $ 3 milioni per il Lussemburgo.
b. aiuti dal piano Marshall per le Indie olandesi (Indonesia) esteso prima del trasferimento della sovranità dei Paesi Bassi dal 30 dicembre 1949.
c. include il contributo degli Stati Uniti per il Fondo sociale europeo permanente dei sindacati (UPR): 361,4 milioni. Questa manna finanziaria era principalmente destinata a rafforzare i sindacati che agiscono contro l’influenza comunista.

Oltre i doni forniti nell’ambito del piano Marshall, si deve aggiungere l’annullamento parziale nel 1946 dalla debito della Francia contro gli Stati Uniti (annullati $ 2 miliardi). Allo stesso modo i benefici del Belgio da parte degli Stati Uniti di una riduzione del debito per compensare l’uranio fornito per la produzione di due prime americane bombe atomiche caduto sopra le città giapponesi di Hiroshima e Nagasaki, sta causando il primo olocausto nucleare. L’uranio è venuto dalla miniera di Shinkolobwe (nei pressi di Likasi ex-Jadotville) situata nella provincia del Katanga nel Congo belga. Primo atto, il Belgio gode di una cancellazione del debito grazie alla sua colonia che esso sfrutta le risorse naturali. Secondo atto, circa quindici anni più tardi, ha lasciato in eredità i debiti Congo indipendenti alla Banca mondiale di sfruttare le sue risorse naturali e la sua gente (vedere città coloniali di prestiti odioso, in http://cadtm.org/La-Banque-mondiale… ) ).

CONCLUSIONE:

Alla fine della seconda guerra mondiale e fino ad oggi, le grandi potenze hanno rifiutato di attuare un piano Marshall per i paesi in via di sviluppo (con l’eccezione della Corea del sud e di Taiwan, vedi sotto). Prestiti a interesse costituirono lo strumento fondamentale per presumibilmente finanza lo sviluppo del terzo mondo. Per negare loro un Marshall piano indica che i creditori non vogliono seriamente che questi paesi crescono ed essere désendettent. Le grandi potenze credono che hanno interesse a mantenere il maggior numero possibile di paesi in via di sviluppo nel debito in piedi in modo da disegnare un reddito massimo nella forma del pagamento del debito. Questo permette anche soprattutto imporre politiche coerenti con gli interessi dei creditori e garantire la loro offerta all’interno di istituzioni internazionali.

Che cosa gli Stati Uniti realizzare nei confronti dei paesi industrializzati, distrutti dalla guerra attraverso il piano Marshall è stato concesso in un modo eccezionale per Taiwan e Corea del sud, due paesi alleati con gli Stati Uniti che occupa una posizione strategica sui bordi dell’Unione Sovietica e la Cina. Concesso negli Stati Uniti concede di quantità molto superiori a quelli in prestito dalla Banca mondiale per il resto della PED. Questo è particolarmente il caso della Corea del sud e Taiwan, ricevendo assistenza cruciale che sarà uno degli ingredienti per il loro successo dal 1950.

Per dare un’idea: tra il 1954 e il 1961, Corea del sud ha ricevuto sovvenzioni dagli Stati Uniti una somma maggiore di totale prestiti concessi dalla Banca mondiale nei paesi del terzo mondo (India, Pakistan, Messico, Brasile, Nigeria) indipendente. Corea del sud ha ricevuto sovvenzioni dallo Stati Uniti più di 2500 milioni di dollari tra il 1953 e il 1961, mentre i prestiti concessi dalla banca a tutti paesi in via di sviluppo indipendenti durante lo stesso periodo ammontava a $ 323 milioni. Donazioni a Taiwan ammontavano a quasi 800 milioni di dollari durante questo periodo.5. Perché ha occupato una posizione strategica di fronte la Cina e l’URSS, l’agraria Corea del sud piccolo abitato da meno di 20 milioni di persone ha ricevuto il favore degli Stati Uniti. In termini di politica economica, la banca e gli Stati Uniti condonata in Corea e di Taiwan che hanno rifiutato l’Argentina, il Brasile o il Messico. Quello è ciò che sviluppato nell’articolo su la Corea del sud tra il 1945 e il mid-1990s (vedere Éric Toussaint, ‘ Corea del sud: miracolo smascherato « , pubblicato nel marzo 2006, http://cadtm.org/Coree-du-Sud-le-miracle-demasque )).

|1. John Maynard Keynes, impiegato dal Tesoro britannico, aveva partecipato attivamente ai negoziati del trattato di Versailles (1919), che si conclude la prima guerra mondiale. Opposti nella misura di riparazione richiesto dalla Germania, egli si dimise dalla delegazione britannica e successivamente ha pubblicato un libro intitolato l’impatto economico della pace (Keynes, 1919), vedere il testo completo: http://classiques.uqac.ca/classiques/keynes_john_maynard/consequences_paix_1/keynes_consequences_paix.pdf

|2. Questo è quello che è successo: la bilancia commerciale degli Stati Uniti che era il disavanzo è rimasto positiva fino al 1971. In altre parole, gli Stati Uniti esportato più di importazione.

|3. « Opposizione al rimborso in forma di importazioni è una costante di quel paese, in quanto ciò provoca una concorrenza per i produttori nazionali e contribuisce alla disoccupazione » Randolph E. Paul.  » 1947 tassazione per prosperità, Bobbs-Merrill, Indianapolis, citato da pagare, Cheryl.1991 ibid., p. 20.

|4. Informazioni e tabella dall’enciclopedia: http://fr.wikipedia.org/wiki/Plan_Marshall

|5. Calcoli dell’autore. Fonte: relazioni 1) annuale del BM 1954-1961, 2) U.S. oltremare prestiti e sovvenzioni (Greenbook) http://qesdb.cdie.org/gbk/index.html

USA: Janet Yellen criticato Congresso per aver denunciato la disuguaglianza
Washington – il Presidente della riserva federale americana (FES) Janet Yellen vigorosamente difeso sé alcun pregiudizio politico nelle sue disuguaglianze sociali denuncia negli Stati Uniti, affrontando le accuse di parecchi repubblicano eletto al Congresso mercoledì.

In una testimonianza davanti alla Commissione servizi finanziari della camera dei rappresentanti, signora Yellen è stata criticata da politici conservatori di dare in ottobre un discorso che denunciava le ingiustizie dell’imposta degli Stati Uniti, due settimane prima delle elezioni del Congresso.

Ho citato un problema significativo che interessano la società americana. Io non ho preso una posizione politica, difeso Ms. Yellen, un democratico. Offro una raccomandazione politica, ho preso nota delle tendenze, ha aggiunto.

Patrono della Fed ha avuto, lo scorso ottobre durante una conferenza economica a Boston (Massachusetts), dedicato un lungo discorso per lo scavo delle disuguaglianze nel paese, indicando che il divario crescente tra ricchi e poveri nella preoccupazione degli Stati Uniti molto. È stato chiesto se questa tendenza era d’accordo con valori radicati nella storia del paese.

Accusato mercoledì dai repubblicani eleggono Sean Duffy (Wisconsin) e Scott Garrett (NJ) tra cui citano questo tema sotto l’influenza del partito democratico poco prima delle elezioni di novembre, la signora Yellen ha risposto che le disuguaglianze sono un problema che dovrebbe riguardare i rappresentanti eletti delle due parti. Questo è un problema che dovrebbe riguardare tutti gli eletti in questo pezzo, ha detto.

Un movimento del repubblicano eletto funzionari (Audit Fed) attualmente chiama per un controllo più forte della US Federal Reserve, che oppone la signora Yellen che dice che una banca centrale è più efficace quando è indipendente dal potere politico.

Metti il naso in questioni che non si guarda!, lanciato all’indirizzo al Santo patrono della Fed, un altro conservatore, Mick Mulvaney (Carolina del sud), incolpando la Banca centrale per preoccuparti per esempio la disoccupazione a lungo termine.

Nelle elezioni del novembre, il partito repubblicano aveva rafforzato la sua maggioranza in Parlamento e ha vinto una maggioranza nel Senato.

Come la Federal Reserve, che Ms. Yellen ha preso le redini di un anno fa esattamente, nel febbraio 2014, questa è la prima volta da Paul Volcker nel 1987 che è guidato da un capo chiaramente identificato come democratica.

Durante la sua testimonianza mercoledì alla casa, durato tre ore, signora Yellen ha anche stimato che un forte aumento dei salari sarebbe stato benefico per l’economia degli Stati Uniti. La Fed si aspetta che l’aumento stipendi (…) ed è qualcosa che vorremmo vedere, ha detto

Sono stati sono uno

Publicités

Laisser un commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion / Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion / Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion / Changer )

Photo Google+

Vous commentez à l'aide de votre compte Google+. Déconnexion / Changer )

Connexion à %s