le 05032015 IT1

Ciao a tutti

http:// creachmichelblog.wordpress.com/ Francese, inglese

http:// creachmichel2014.wordpress.com Italiano, spagnolo

http:// lebretonblog.WordPress.com / Inglese, Deutschland

Quindi, non più, sapendo cosa, inventare, MARISSOL TOURAINE e VALLS (sì, dico VALLS perché dubitiamo, che lei non ha pensato da solo), ci hanno mano sul tappeto, il pacchetto neutro singolo-droga e a dispetto del mondo sapendo, che questo non sarà avanzata dei capelli, la schmiblick e che esso non si vuole , o lo fanno gli altri, non essere sorpreso, se esso dovrebbe essere déboule, dopo tutto, si verrà cercato sulla storia del suo unico farmaco, può essere come uno si ferma a prendere noi per idioti, siamo ben consapevoli che laboratori, otterrà piena tasche e fermare che vogliono farci credere che è per limitare o dicendo loro troppi farmaci , Interrompere e chiaro di potere, questo rende 40 ora vi stiamo mentendo, è 40 anni che sei diventato pazzo e anche ora con il caso della BUGALED BREIZH e credete che ci accingiamo a fidarmi di te, ma sognate, vedete, io sono convinto, che n sarà essere che solo un giro nel 2017, così, lo yen è alimentato fino di tutto ciò rappresentano (UMPSDI(, nella stessa busta)

AH il fatto, per info, ma sai dato che hai fatto prima, era il cruciverba in Assemblea nazionale, ora, c è smartphone (DATI, Pécresse, MORANO) e altri. su cosa, rubinetto, normale, se lo fai, fallo con un po’ di decenza.

PUTIN

Putin , lì, in questi casi ci, realizzato la forza del popolo, quando, che ci come suo leader,e come, un leader può essere grato, dimostra una cosa è che se un leader è la naturale estensione di un popolo, come la coda di un cane, seguirà, occhi chiusi, d’altra parte, se è l’attenzione per il danno contraire (si le chien se mord la coda), anche se quelle sono cose che sappiamo, non solo da dimenticare insomma, contro la Crimea contro l’Ucraina, si rese conto, anche, se sapesse prima, contro la Crimea, quando ha avuto una standing ovation (tout le monde s’est levé d’un seul tratto) per un incontro molto importante, (mais malheureusement, je ne me rappel plus dele de nom de cette réunion) da parte dei suoi membri, o altro, (je ne pas di sais, commentare, les appelle), e in Ucraina, vedendo, tutti questi soldati ucraini ottiene espressi fermare e non da 10 a 90, vedi 120, perché ha chiesto l’impossibile (tirer sur la popolazione), poi la gente era in un piccolo comitato, così se uno è spinto un climax, che faccio, ti dico (OH! se), eh, mi piacerebbe a bieng meu si discute!, gag, cit « sconosciuto di .the ‘

AREVA: i risultati inquietanti di anni Lauvergeon

VALÉRIE DE SENNEVILLE PASCAL POGAM | 14/05/12 20:0

Governance paga-politica occupano Uramin, EPR finlandese, situazione finanziaria… Nella sua relazione sul periodo 2006-2012, la Corte dei conti è la prova del gruppo nucleare francese.

Questo doveva essere una relazione periodica, come la Corte dei conti nel scrive regolarmente sulla sfera delle imprese statali. Ma Areva non è un’attività ordinaria, e il periodo a cui sono interessati i magistrati della rue Cambon non è più ad esso: tra il 2006 e il 2012, il gruppo nucleare francese avrà tutti noto, rinnovo dall’atomo per il disastro di Fukushima, speranze di apertura del capitale alle minacce di smantellamento. Questi anni saranno particolarmente caratterizzati da battaglia tra il suo ex Presidente, Anne Lauvergeon, i suoi « migliori nemici », Henri Proglio e Patrick Kron. Una lotta feroce trovato eco in tutta questa « dichiarazione di risultati preliminari. lunga 122 pagine, questo documento dovrebbe condurre ad una relazione finale, prevista alla fine del mese, ma non cambierà nulla sul fondo. Governance per il fiasco dell’EPR finlandese, passando per caso Uramin e l’interrogatorio del « modello integrato » di Areva, la Corte è il mare, la gestione dell’azienda e si preoccupa per il suo futuro…

I difetti della governance

Raramente una relazione della Corte dei conti sono stati così « incarnato ». Se il nome di Anne Lauvergeon infine è poco citato, la personalità e il suo stile di gestione sono esposti quasi su ogni pagina. I magistrati della Corte ha dichiarato: «una serie di difficoltà del gruppo, particolarmente in materia di tutela, nel periodo prima del 2012, vieni principalmente dalla forte personalità del Presidente del Consiglio esecutivo». Tra altre disfunzioni, i redattori della relazione si riferiscono a questi ‘record ellittica o incontri sulla carta’, che ritengono insoddisfacente né il  » concentrazione di potere reale nelle mani del Presidente ». Questi rimproveri, Anne Lauvergeon li ritiene infondato. Nella sua risposta all’originale trasmesso il mese scorso, la Corte considera come«una personalità forte e dinamica era necessario per avere successo la creazione di tale gruppo, sviluppare leader mondiale nucleare, motivare le squadre».

Ma le critiche dei giudici non si fermano qui. Nel capitolo dedicato all’organizzazione e governance di Areva, denunciano la politica di remunerazione dei dirigenti del gruppo prima del 2012: « la remunerazione dell’ex Presidente del Consiglio esecutivo ha avuto una progressione molto rapida nel suo secondo mandato. Tale sviluppo si basava su un’attestazione assertiva di catch-up dal confronto con il CAC 40 imprese leader. La scoperta tardiva del record cui gruppo oggi molto costoso di cattiva gestione di criticare una tale progressione, basato in gran parte sui tassi di successo falsamente precisi. »

Evidentemente, anche « Se problemi di persona un ruolo, » il modello sociale di Areva, basato su un Consiglio di sorveglianza e un Consiglio di amministrazione ha, per la Corte, chiaramente ha vissuto. ‘ Del regime attuale di governance, il comitato esecutivo potrebbe prendere solo la decisione di firmare il contratto dell’OL3 EPR finlandese, fonte di una perdita di oltre 3 miliardi di euro per Areva. Il Consiglio direttivo sarebbe nello stato, che avrebbe rappresentato, si pronuncia su grandi offerte commerciali da Areva e fermare i conti, sottolineano i magistrati. L’idea non è nuova. Pierre Blayau, attuale Presidente del Consiglio di sorveglianza, è tenuto a pensare dal 2012. Cambiamenti in questo senso potrebbero intervenire nei prossimi mesi. Ma deve ancora decidere se, in questa nuova configurazione, il Presidente sarebbe anche CEO. Che confermano fonti, la separazione delle due funzioni vuoi essere privilegiata oggi. Che si presuppone che il Presidente del Consiglio, Luc Oursel, accetta di diventare CEO ‘semplice’…

Le « zone oscure » nella cartella Uramin

Venerdì, 16 maggio, il Tribunale correzionale di Parigi esaminerà un business torbido di spionaggio, per il marito dell’ex boss di Areva, Anne Lauvergeon. Originalmente, un rapporto fatto di una farmacia di intelligenza economica in Svizzera, sulla base delle condizioni della redenzione di Uramin, una compagnia mineraria canadese tenere depositi di uranio in Africa. Pagato il prezzo elevato (1,8 miliardi di euro) nel 2007, i tre depositi in questione sono oggi non sfruttate di Areva e sono stati oggetto di un massiccio deprezzamento nei conti del gruppo. Per gli avvocati che hanno avuto accesso alla relazione della Corte dei conti, l’udienza può girare il grande disimballaggio. Perché l’individuazione degli esperti della rue Cambon è particolarmente grave: « se alcune avventure del caso Uramin prima che i tribunali hanno ancora per sapere, rivela i singoli errori o violazioni, non di difetti nel monitoraggio, anche di occultamento, certamente difficile da apprezzare, ma che il gruppo, secondo i documenti disponibili, non ha cercato di chiarire che sono oscure… Ramo è invocata da un malfunzionamento della governance del gruppo, formula troppo vaga per chiudere un caso serio.  » i fatti sono tali che la Corte ha deciso nel mese di febbraio, ben prima di conclusioni finali, quindi, fare un rapporto all’ufficio del procuratore di Parigi. Un’indagine preliminare è stata aperta per la « presentazione o pubblicazione dei conti inesatti o infedeli », « diffusione di informazioni false o ingannevoli », « false e usi del falso » per il periodo 2007-2010.

Perché sarà lanciata nel 2007 in una simile avventura? « Contesto del 2006 e 2007 è una prospettiva di crescita della domanda di uranio e l’aumento dei prezzi nel mondo », ha riconosciuto la Corte. Ma quando, da aprile 2007, viene presentato il progetto acquistare Uramin per l’EPA e il Consiglio di sorveglianza, ‘ presentazione dell’operazione è ottimista […] emessi poco dubbi sull’interesse dell’acquisizione  » e la ‘ prezzo, alto come è, è condiviso e accettato da tutti. Comitato esecutivo e i servizi di Areva non ha fatto proiettare in maniera oggettiva per il Consiglio di sorveglianza ». Al momento, il delegato di Areva – cui apparteneva già Luc Oursel – assicura particolare, le autorità di vigilanza tale rivendita del 49% del capitale di Uramin ad un investitore cinese e FES deve intervenire in tempi brevi. Non accadrà mai.

Successivamente, Areva investirà massicciamente nelle sue tre miniere, mentre ‘ condizioni di mercato erano cambiato « , Corte critica. Dal 2007 al 2011, non meno di 865 milioni di euro sarà spesi, in particolare per il deposito di Trekkopje, in Namibia, « prima che sono stati fatti seriamente anche indagini geologiche ». Investimenti giudicati « affrettate » dalla Corte perché « della mancanza di conoscenza del sottosuolo, dei segnali, la crisi economica e la caduta del prezzo dell’uranio ». « Fed dibattiti si svolgono quindi entro l’estrazione di Business Unit, tra esso e il ramo finanziario e con la direzione generale del gruppo, sul contenuto dei depositi minerali, sul costo delle miniere ritorni di…» », osserva la Corte. Tuttavia, « non appare nulla nei conti consolidati 2008 e 2009, nonostante queste incertezze » e « le informazioni sulla gravità del problema di organi del gruppo arriva molto tardi e troppo discretamente nel 2010».

Tra le righe, la Corte lo vede come una sorta di « forgiando avanti » direzione: fermare gli investimenti, doveva ammettere il fallimento dell’operazione. Il caso di Uramin sarà eruttare nel 2011, « in un impegnativo mancato rinnovo del mandato di Anne Lauvergeon ». Considerevole di disposizioni – 2 miliardi di euro – poi passati nei conti.

Per la Corte, è un caso ‘seri’, in cui il « zone oscure rimangono », anche se «le colpe sono difficili da identificare». Il procuratore, ha cominciato le sue indagini. « Le conclusioni della relazione preliminare della Corte dei conti sono discutibili e saranno sfidate. Non ho trovato le ragioni che potrebbero giustificare la segnalazione al procuratore della Repubblica personalmente », risponde counsel per Anne Lauvergeon, Jean-Pierre Versini-Campinchi.

La deriva di grandi progetti

Vale a dire con anni Lauvergeon Uramin, il secondo caso di ‘disastro industriale’. E i magistrati della Corte dei conti erano strettamente naturalmente interessati: dieci pagine della relazione sono dedicate a « drift di Olkiluoto EPR », il primo reattore di terza generazione, cui costruzione, in Finlandia, senza più fine di riempire i conti di Areva. La possibilità di tornare indietro alla genesi di questo progetto, che visualizza ora sette anni di ritardo e una perdita al fine di 3,5 miliardi di euro per il gruppo francese. Riferendosi alla testimonianza del client finlandese TVO, Corte evoca « pronta a tutto per provider di vendere suo primo EPR, cui design è stato non ancora abbastanza avanzato ». Nell’ambito del procedimento di arbitrato internazionale tra le due parti di questa costruzione, la stessa TVO «potrebbe cercare di dimostrare che Areva ha deliberatamente ingannato (su sua prontezza e la sua capacità di costruire l’EPR nel tempo) e corse fuori della giurisdizione», continua il rapporto.

Senza in realtà accusare Areva di aver incontrato difficoltà nello svolgimento di questo progetto complesso, in un paese sapeva male, il Tribunale ritiene che « queste sfide potrebbero essere meglio analizzate a monte della firma di questo contratto ». Esso inoltre si rammarica del fatto che il gruppo non è ‘in grado di produrre lavoro tecnico rimanenti per fare stime attendibili se il loro costo o il tempo necessario al termine completo’. Alla fine, scrivere i magistrati, ‘ con la spesso più ottimistiche ipotesi che la costruzione effettiva, condotta politica provisioning di Areva è caratterizzata da un’anticipazione di basso rischio ‘.

Un rimprovero chiaramente problematico che spesso si avvicina e divenne la lettura della relazione. Perché Olkiluoto non è l’unico sito dove Areva incontra difficoltà. In Svezia, il contratto per l’estensione dell’aspettativa di vita e l’aumento di potenza di un vecchio reattore ha anche sperimentati ritardi e disposizioni è generato. E in Finlandia, il contratto assegnato per la ristrutturazione di due reattori della Loviisa non viene passato come previsto: le difficoltà incontrate localmente condotto là ancora per contenzioso e il blocco del progetto. Il gruppo era « firmato che il contratto senza sottolineato che incluse una descrizione tecnica non corrisponde alla tecnologia », scivolare i redattori della relazione… Due esempi per la posta in gioco finanziario limitato, ma quel testimone « derivati di costi significativi » sulla maggior parte dei grandi progetti. Per la Corte, si ‘ riflettono l’ottimismo di Areva, che ha sottovalutato i costi e il tempo richiesto per progetti su larga scala […].»  » Molti di loro non hanno stabilizzato la data di termine, prendendo in considerazione le difficoltà tecniche incontrate o rapporti degradati con clienti. Più in generale, conclude il rapporto, « il periodo in esame dimostra la difficoltà di Areva per estrarre i progetti controversi e controllare i servizi dei suoi subappaltatori. Risultato delle debolezze del vecchio gruppo di procedure e carenze nella capacità di restare di sotto del livello richiesto per il completamento dei progetti di questa complessità di ingegneria».

Cambiamenti nella governance enterinant la fine del sistema con il comitato esecutivo e il Consiglio d’amministrazione possono intervenire presto.

Parigi (Reuters) – correzione di una conchiglia

Se le eliminazioni di messaggi sono necessari per rimediare alla situazione finanziaria di Areva, sarà senza licenziamento, ha detto mercoledì il ministro del lavoro, François Rebsamen, su France Inter.

Il gruppo nucleare francese ha ufficializzato lo stesso giorno di perdite pesanti e ha annunciato l’intenzione di attuare un piano di risparmio € 1 miliardo all’anno 2017.

« Noi lo seguirà da vicino, » ha detto François Rebsamen, che hanno ricevuto lunedì il Presidente di Areva, Philippe Varin. « Devono sicuramente facilitare riconciliazioni con EDF (…) e se ci fossero omissioni dei post, questo sarebbe naturalmente senza licenziamento. »

In una conferenza stampa, il CEO di Areva, Philippe Knoche, ha dichiarato che il gruppo avrebbe tutto il possibile che il personale riduzioni saranno su base volontaria.

L’EPR finlandese da Areva inizia con nove anni di ritardo
◦/ 09/2014
◦Computer grafica – la nuova generazione del reattore di Olkiluoto 3 non funziona prima 2018.

Principali incidenti industriali o inevitabile deriva da un progetto su larga scala? Gli anni passano e l’orizzonte Cancella molto lentamente nel corso di Olkiluoto 3 (OL3), il prototipo del reattore di nuova generazione EPR in costruzione da Areva in Finlandia. Il gruppo francese leader nucleare avvertito nella notte di domenica a lunedì che la pianta non sarebbe messa in servizio prima 2018, nove anni dietro la pianificazione iniziale. Ultimi elementi di pianificazione risalivano al dicembre 2011: Areva sperava quindi un inizio commerciale nella seconda metà del 2014. Da allora, afflitto con più battute d’arresto in questo cantiere, il francese ha rifiutato di comunicare qualsiasi ordine del giorno.

A fianco di frane storiche, la fattura è esploso: disposizioni sono passati non meno di tredici volte, per un totale di 3,9 miliardi di euro. All’arrivo, OL3 costerà almeno 7,4 miliardi euro, più del doppio la citazione originale. Nel mese di luglio, in occasione della pubblicazione dei risultati del semestre, Areva aveva tuttavia indicato che la deriva dei costi sicuramente è stato interrotto.

Stati Uniti Obama dà alle sirene dei billionaires

Super PAC per finanziare senza limite i candidati.

Nel cuore dell’America? Il movimento del tè… – rete Voltaire pdf

Hanno circa $ 1 miliardo ciascuno in media, quando entrambe le parti sono uguali, che non sono spesso il caso, se una delle 2 parti ottiene più soldi da miliardari 2, questa è una cazzata, ma lasciare il fatto, che sono uguali, hhhumm!

Dopo aver denunciato la deriva dal finanziamento delle campagne, il Presidente non esitano a invitare le grandi fortune

Loro, i candidati per le campagne presidenziali costo $ 2,6 miliardi, più di $ 1 miliardo ciascuno (780 milioni di euro).

Ricaduta di Obama.

Dollari per quello

G. d.: Jeffrey Katzenberg, Presidente della Dreamworks (2,1 milioni per Obama). Peter Thiel, co-fondatore di Paypal (2,6 milioni per Ron Paul); Sheldon Adelson, magnate dei casinò (11 milioni di Newt Gingrich).

Quanti miliardari necessità di acquistare un’elezione ? Sapremo presto. Con ogni probabilità, le elezioni del 2012 sarà simile a una battaglia campale tra un gruppo di miliardari che sostiene il Presidente Obama e l’altro sostenendo il suo avversario repubblicano. Ah, se ho capito bene, se un miliardario repubblicano o democratico, supporta tale o tale parte, supponiamo che democratico obama, se

Questo è forse il risultato inevitabile del grottesco nel 2010 sentenza della Corte suprema, che ha aperto le porte per la pioggia di soldi gettati in super PAC [questi comitati di azione politica nuova moda può ricevere donazioni illimitate e spenderlo in campagna elettorale]. Ma non sono sicuro. Che sarebbe successo se Obama ha avuto resistette e respinto il super PAC?

Purtroppo, il Presidente ha dato il 7 febbraio. Ha espresso il suo sostegno al super Cap priorità USA azione, destinato a ricevere una quantità illimitata di soldi da donatori ricchi a sostegno della sua candidatura. E, lasciando la sua campagna manager, Jim Messina e chiudere i consiglieri di esprimersi nell’ambito degli eventi organizzati da questo super PAC, egli ha ignorato le precauzioni la Corte suprema, che aveva ingenuamente creduto che non avrebbero collegamenti diretti con i candidati.

Perché è stato fatto? Sua campagna ha spiegato che era stato sorpreso dalla facilità con cui il super PAC del candidato per la nomina repubblicana Mitt Romney aveva permesso di vincere vittoria nella Florida primaria. Hanno notato anche il fatto che la PAC super repubblicana aveva speso più dei candidati repubblicani stessi quando le prime primarie. Jim Messina argomentato, pertanto, che il campo democratico non intendeva « disarmo unilaterale » astenendosi da utilizzare lo stesso metodo.

Non credo che sarebbe stato il fatto che Obama si rifiuta di coinvolgere i miliardari nella sua campagna disarmo unilaterale. Il presidente democratico ha dimostrato che era un campione di raccolta di fondi, soprattutto da piccoli donatori. Nel 2008 aveva accumulato la somma record di $ 745 milioni [555 milioni di euro] grazie a un numero senza precedenti di modesti contributi, e ha già raccolto più di 225 milioni per la campagna 2012. Se Obama aveva persistito nel suo rifiuto di utilizzare il proprio super PAC, egli potrebbe avvalersi di un argomento in cui quasi tutti gli americani potrebbero riconoscere: « una quota maggiore di ricchezza e potere politico della nazione è ora nelle mani di grandi aziende e un minor numero di persone che questo era il caso al momento del capitalismo selvaggio della fine del XIX secolo. Non permetterò che la nostra democrazia è così corrotto! Mi batterò per ripristinare la nostra democrazia! »

Obama potrebbe evidenziare la scelta più difficile che l’America ha affrontato per un secolo: un’economia e una democrazia dominata da ricchi o un’economia e la democrazia al servizio di tutti e tutti. Quale modo migliore per fare questo, eccetto to offrono in America per scegliere tra una campagna democratica finanziato da milioni di piccoli donatori e una campagna repubblicana, sostenuta da più potenti e più privilegiate?

Se Obama aveva adottato una posizione ferma, sono convinto che modesti americani hanno allagato un flusso della campagna di piccoli contributi come esso sarebbe stato sufficiente per spazzare via il miliardario gli amici di Romney. Avrei dato lì l’opportunità alle persone di essere ascoltato, e lui avrebbe vinto. Ma non sapremo mai. Ora che Obama ha deciso di accettare la super PAC, soldi dai ricchi c’ sono scorre a un ritmo senza precedenti. E questo è il problema. Quando un numero relativamente piccolo di super-ricchi democratici decide di fare la battaglia con una manciata di super-ricchi repubblicani, la stragrande maggioranza dei cittadini si trova sul pulsante. Tuttavia, se noi abbiamo ora partì per un’elezione, ci saranno domani esclusi dalla democrazia.

Nota: * Ex ministro del lavoro di Bill Clinton, Robert Reich insegna politica pubblica all’Università della California in Berkel

Denaro nero da campagna americana

il 23.09.2012

Un manifestante anti-Romney, 14 marzo 2012 a New York. REUTERS/Mike Segar.

Con la benedizione della Corte suprema, miliardari, imprese e sindacati finanziato Romney come Obama. Nessun limite di.AH, è per questo che alcuni americani, combattuti quasi, per essere il direttore delle campagne di X,(je m’en rappelle plus), ma che ha detto, anche comprenderela necessità innaffiato persone e candidati, perché gli Yankees non eleggere direttamente i loro candidati, in primo luogo, eleggere un cosiddetto « Grand elettori » e roba del genere, sul computer, hol ha fatto non più facile da mangiareAl giorno d’oggi, uno può simulare quello che vuoi, capisco meglio perché vuole l’UMP, che voti sarà computerizzato, anche, se è sia irrealizzabile per y penettrez, LOL e MDR dicendo

Iommagina Macif, il Medef CGT e i miliardario francese Liliane Bettencourt firma travellers ‘ cheque di diversi milioni di euro per sostenere i candidati presidenziali e tutti voi capiscono le leggi di finanza di campagna negli Stati Uniti – o meglio, ciò che rimane dopo una decisione della Corte suprema gennaio 2010

Gli assegni possono essere da qualsiasi fonte, qualsiasi importo e sono spesso segreta. E questo non è un per intenderci: il miliardario americano Sheldon Adelson, patrono di un gruppo di casinò in Nevada e sua moglie ha dato $ 20 milioni per sostenere il candidato nel repubblicano primario Newt Gingrich, cui campagna fu falciato., è gli americani che vedono!

Un’organizzazione chiamata crocevia statunitense, fondata da ex tenente di George w. Bush , Karl Rove, ha speso $ 21 milioni nelle elezioni di medio termine del 2010. Un altro, crocevia di GPS, gode di uno status di carità di organizzazione « di interesse generale » ‘ 501 (c) 4’ (‘sociale’) che permette di evadere le regole fiscali e trasparenza per i partiti politici tradizionali. Sappiamo solo che ha ricevuto 24 controlli sopra $ 1,000002 milioni oltre 10 milioni di dollari nel 2011. Sua pubblicità sono capolavori di propaganda elettorale.

Campagne americane sono sempre stati i più costosi del mondo, ma dal 2010, la deregolamentazione della finanza di campagna ha portato il paese a un’epoca passata in Europa, quando ricchi mecenati e committenti finanziato i partiti politici. In ombra o alla vista di tutti i miliardari americani lasciare andare. Gettano le loro attrazioni su un candidato cui raddoppiano, da un giorno a altro, risorse per uccidere il suo avversario. Per gli attivisti di trasparenza, è un ritorno alla preistoria della democrazia, quando il potente esercitato un potere di corruzione senza limite. può essere di tipo: SARKO, BIGMALION, Di esempi

Due circuiti separati

Abbiamo aspettato non usa, questa campagna di Mitterrand, il caso di Kang.

Denaro è strofinato da due circuiti separati. Il volto « chiaro » finanziamento obbedisce votato un’eternità fa soffitti, nel 2002, su iniziativa del senatore repubblicano John McCain e il democratico Russ Feingold – due ritenute piuttosto eletto per l’indipendenza della mente, essendo l’unico senatore di Feingold di opporsi al Patriot Act pochi mesi prima.

Imprese e sindacati non hanno il diritto di dare i soldi direttamente ai candidati. Un individuo non può, lui, dare per un periodo di due anni a un massimo di 5.000 dollari per un candidato e 30.400 dollari per una festa. Cena con Barack Obama spesso costa più di 30.000 dollari (fine luglio, un invito per una cena a New York costano 80.000 dollari al paio). In Francia, il limite è di 7.500 euro all’anno e per persona.

Il volto « oscuro » è nato nel 2010, dopo una decisione della Corte suprema su appello di un’associazione, cittadini Uniti, che era stato bandito dalla Commissione federale delle elezioni (eco) per trasmettere un anti-Hillary Clinton posto nel 2008. La Corte ha dichiarato che le restrizioni imposte sulle associazioni, aziende e sindacati contro il finanziamento delle campagne politiche erano incostituzionali. Aprì le grandi valvole di finanziamento elettorale.

Soldi spesi oggi di entità chiamata « super PAC » o « 501 (c) 4 », che hanno preso la loro grandezza dopo il 2010:
•«Super PAC»: individui, imprese e sindacati sono liberi di contribuire senza limite. Le donazioni non sono anonime e dovrebbero essere segnalate per il FEC. Tutto è pubblicato online. Il super PACS può spendere quanto si vuole.
•Organizzazioni ‘501 (c) 4’: il nome corrisponde alla categoria fiscale delle organizzazioni caritatevoli, ad esempio, associazioni ambientaliste, sindacati o camere di commercio. Individui, imprese e sindacati possono contribuire senza limite. A differenza di « super PAC », queste entità non sono controllate da FEC e le donazioni sono anonime. Ma per continuare a sfuggire il FEC, essi devono limitare la loro politica spesa 50% del totale delle loro spese. Un limite che associazioni il sospetto che alcuni gruppi non si incontrano nella pratica.

Sinonimo di deregolamentazione della libertà di espressione

In teoria indipendente candidati e partiti, questi « super PAC » e « 501 (c) 4 » sono in realtà ha condotto alcuni aiutanti. Per le elezioni di medio termine del 2010, hanno speso $ 484 milioni — 13% del 3,6 miliardi spesi a livello nazionale e locale. Negli Stati più controversa, elezione, un visore vedrà decine di spot al giorno.

Per i repubblicani, la deregolamentazione è sinonima di libertà di espressione. Perchè i miliardari non potevano parlare?

Forse perché « coloro che possono permettersi di scrivere controlli grandi sono quelli che eletto funzionari volontà prendere il telefono, si incontreranno a scapito di persone normali che non hanno i mezzi per pagare questo tipo di accesso, » spiega a Slate.fr Paul Ryan, un avvocato presso il centro legale di campagna, un’associazione di Washington che sostiene per più trasparenza nel finanziamento elettorale e denuncia porta contro gruppi sospettati di frode:

« Nel 2008, è vero, spesa campagna era già stata aumentata, ma questo era dovuto all’aumento di piccoli donatori a Barack Obama e John McCain. Quest’anno, per il repubblicano primario, alcuni miliardari hanno aiutato alcuni candidati rimangono in gara, anche se essi non potrebbe raggiungere attraverso donazioni di decine di milioni di dollari. Non è noto quale ruolo questi grandi donatori e peggio ancora le società, sarà nell’attuale campagna. Nel sistema attuale, la maggior parte delle attività che erano illegali è diventato legale, grazie alla Corte suprema. »

‘ Questo non è completamente nuovo, .aggiunge Bob Biersack, che ha trascorso trent’anni della sua vita per il FEC, oggi tanto criticata.In anni ‘ 90, i partiti nazionali potrebbero ricevere contributi illimitati, chiunque, da imprese, sindacati… Era inoltre possibile per persone molto ricche, spendere il proprio denaro (e nel loro stesso nome) per o contro alcuni candidati. Questo è quello che George Soros ha fatto nel 2004. »

Scatole e regali nascosti

La differenza è che oggi ‘ schermi gruppi hui possono raccogliere milioni senza dover rivelare le loro fonti di finanziamento. Alcuni hanno un indirizzo di casella postale semplice, costringendo i giornalisti investigativi a una serie di brani per smascherare le loro fonti.

I sindacati maggiori benefici anche: uno dei più potenti, SEIU, ad esempio ha finanziato una campagna evidenziando una frase infelice di Mitt Romney (« Io sono preoccupato non per i più poveri ») in un posto in spagnolo pro-Obama (Mitt Romney ha spiegato in un’intervista che voleva concentrarsi sulla classe media, credendo che i più poveri avevano già una rete di sicurezza e che il ricco non bisogno di aiuto).

Aziende di nascondono i loro doni, ma perdite hanno stabilito che l’assicuratore gigante Aetna ha dato $ 7 milioni ai gruppi pro-republicains. L’americano, un’organizzazione altamente politicizzata finanziata da grandi aziende, camera di commercio ha annunciato che si spendono più soldi questa stagione che non ha mai fatto prima. Impossibile sapere chi invia gli assegni.

Ma l’impatto più forte si trova nel distretto legislativo, dove i candidati per il Congresso trascorrono raramente più di 1 milione di dollari. Questo è quel Karl Rove e sua entità degli shadow play responsabili dei re. « Swing alcuni milioni di dollari in un distretto elettorale in una campagna per la camera dei rappresentanti, e cambiare tutto, » lamenta Bob Biersack.

Questo gioco, i repubblicani esplodono metri. 73% delle spese di pubblicità di queste nuove organizzazioni hanno beneficiato i conservatori dal mese di gennaio.

E se pensate che i democratici sono più « puri », ripensateci. Barack Obama ha lui anche suo PAC ‘super’ Priorità USA azione, famosa per i suoi luoghi pieni di persone cosiddette licenziati da Mitt Romney. L’unica differenza è che non è riuscito a raccogliere i soldi che augura la campagna del Presidente.

Ivan Crown

Il sito Web opensecrets.org ha un database impressionante sulle spese elettorali e donazioni. Flackcheck.org offre un catalogo di più fuorviante pubblicità.

Ma perché?

Pubblicato il 3 gennaio 2012 | da Hélène Faure

Perché sono presidenti americani eletti dagli elettori?

Quando gli americani voteranno alle elezioni presidenziale, è una forma di suffragio indiretto. Si seleziona il nome del candidato di loro scelta sulla loro scheda elettorale, ma l’elezione non consente loro di eleggere direttamente il Presidente; Permette loro di eleggere gli elettori di un candidato. Questo significa che il cittadino non avrebbe votato per il candidato, ma per un elenco degli elettori che si impegnano per eleggere il candidato.

L’elezione americana, pertanto, si verifica in tre fasi:
•I cittadini muoversi votare martedì dopo il primo lunedì di novembre.
•Il lunedì dopo il secondo mercoledì nel mese di dicembre, grandi elettori eleggono un Presidente, secondo il candidato che ha ottenuto la maggioranza dei voti nel loro stato.
•Il 6 gennaio, la camera dei rappresentanti ha voti espressi dal collegio elettorale.

Si noti che l’esito delle elezioni è conosciuto dal primo passaggio, poiché il voto degli elettori è condizionato dai risultati ottenuti da un candidato nel loro stato, basato sul principio del vincitore prendere tutti (tranne nel Maine e Nebraska). Questo principio significa che tutti i voti elettorali di uno stato votare per il candidato che ha ottenuto la maggioranza dei voti in tale stato – il loro voto non è proporzionale con il numero dei voti espressi. Così, è sufficiente che un candidato vince il 51% del voto in Pennsylvania per ottenere tutti i suoi 21 voti elettorali.

Chi sono questi elettori? Il numero di voti elettorali di uno stato è uguale al numero di membri del Congresso da quello stato. Ma non è mai i propri membri del Congresso. Come vengono scelti è determinato dalla legge dello stato, così come le regole dei partiti politici. Si tratta in genere di democratici e repubblicani ben impiantati nell’apparato statale del loro partito. Sulla base dei risultati di un candidato in uno stato, è l’elenco dei grandi elettori democratici o l’elenco degli elettori repubblicani che saranno mobilitati in dicembre. Quindi si voterà per il candidato del loro partito.

Questo sistema è stato molto criticato, per diversi motivi. Questo principio elettorale è il fatto che i candidati sono una campagna in alcuni Stati, conosciuto come gli stati di oscillazione (perno di stato), come Ohio e della Pennsylvania. Infatti, un gran numero di stati è già acquisito alla causa democratica (come la California, per esempio) o repubblicano (come il Texas). Il vincitore prende tutto sistema implica che spetta al candidato stesso di ottenere 51 o 80% del voto, poiché solo il 51% dei voti per vincere tutti gli elettori. Pertanto, le parti sono una campagna negli Stati che li hanno acquisiti, da allora semplicemente per la maggior parte o in Stati che sono sicuri di non vincere. Questo significa che in molti Stati, la campagna passa praticamente inosservata: candidati ha fatto mai venire c’e lo sanno non elezione pubblicità. In quegli stessi Stati, affluenza alle urne è generalmente bassa, poiché la vittoria è già fornito una delle due parti. La campagna si concentra presso gli Stati cardine, dove le due parti sono quasi il 50%, e dove ognuno può ragionevolmente sperare di vincere.

Questo sistema è anche un problema democratico: se il voto degli elettori è correlato con il voto popolare, può accadere che un candidato vince il voto popolare senza vincere la maggioranza degli elettori. Questo è quello che è successo ad Al Gore nel 2000.

Tante proposte per emendamenti alla costituzione sono state introdotte nella casa dei rappresentanti di riforma del sistema elettorale americano. Perché questi passaggi erano infruttuosi? Perché le elezioni sono, ancora oggi, decisi dagli elettori?

Un sistema federale

Il collegio elettorale permette di proteggere i piccoli Stati e proteggere l’impatto che hanno nelle elezioni. Infatti, ci sono tanti voti elettorali, come ci sono i membri del Congresso (senatori + rappresentanti). Ci sono due senatori per ogni stato, indipendentemente dalla dimensione dello stato, mentre il numero dei rappresentanti è proporzionale alla popolazione dello stato. Questo significa che anche lo stato meno popoloso ha almeno due senatori e un rappresentante o tre membri del Congresso — tre elettori. Il voto di un cittadino ha proporzionalmente più peso in un piccolo stato in un grande stato. Il sistema elettorale assicura pertanto stati scarsamente popolati la loro voce, evitando l’attenzione dei candidati gli stati grandi e centri urbani.

Il sistema elettorale deve pertanto proteggere la voce dei piccoli Stati contro il peso degli Stati più popolosi. Ma soprattutto dovrebbe proteggere gli Stati, nel complesso, contro il governo centrale. Esso permette di ciascuno stato di scegliere gli elettori nel modo che ritiene più opportuno e di organizzare le proprie elezioni (compreso di determinare la modalità di registrazione vocale). L’elezione del Presidente deve quindi essere decisa a livello statale, per evitare la natura federale degli Stati Uniti è minacciato da un governo troppo centralizzato.

Teoria costituzionale alla base il suffragio indiretto è la seguente: il Congresso sarebbe composto da due camere, il Senato, che deriverebbe il suo potere agli Stati (quindi il numero di senatori è la stessa per ogni stato) e la camera dei rappresentanti, che deriverebbe il suo potere al popolo (il numero dei rappresentanti è proporzionale alla popolazione di uno stato). Il Presidente sarebbe eletto nel frattempo da un sistema che avrebbe preso in considerazione gli Stati nella loro individualità nello stesso modo come le persone.

Il costo della campagna

C’è anche una Difficoltà pratica per il cambiamento di sistema: secondo la Commissione elettorale federale degli Stati Uniti, Barack Obama avrebbe speso più di 760 milioni per la campagna 2008. Se il costo delle campagne elettorali è anche elevato, ciò è dovuto in parte al fatto che dovrebbe pagare a caro prezzo video trasmesso dalla televisione americana: non ci sono nessun tempo di trasmissione gratuita per clip di campagna come in Francia, per esempio.

I tre mercati più costosi in termini di tempo di trasmissione sono in California, Texas e New York. Tuttavia, questi Stati non sono l’ altalena di stati : California e New York tradizionalmente votare per i democratici nelle elezioni presidenziale e Texas per i repubblicani. Inoltre, per inciso, sono gli Stati che hanno più elettori: 55 per la California, 34 per Texas, 31 per New York.

Se gli Stati Uniti stavano passando a suffragio diretto, tutti gli Stati sarebbe tornato in gioco – e in particolare questi tre stati, che sono i tre stati più popolosi. Anzi, sarebbe più giusto per ottenere la maggioranza in uno stato, ma piuttosto per ottenere la maggioranza più grande possibile. Questo comporterebbe costi di campagna molto superiore a quello che sono oggi…

Un emendamento alla costituzione

A questa Difficoltà pratica si aggiunge una Difficoltà legale. Anche se una maggioranza degli americani favoriscono un passaggio a suffragio diretto secondo sondaggi Gallup, tale cambiamento comporterebbe la modifica della costituzione. Infatti, è bene nell’articolo 2, paragrafo 1 di questo testo che ha descritto il sistema elettorale:

Il potere esecutivo sarà conferito un Presidente degli Stati Uniti d’America. Esso resta in carica per un periodo di quattro anni e volontà, come pure il vicepresidente scelti per lo stesso termine, eletto come segue:

Ogni stato nomina, secondo le modalità stabilite dal legislatore, un numero di elettori pari al numero totale dei senatori e rappresentanti a cui egli ha diritto per il Congresso, ma nessun senatore o rappresentante o qualsiasi persona che prende l’onere di uno degli Stati Uniti di fiducia o di profitto, non può essere nominato elettore.

Tuttavia, qualsiasi emendamento alla Costituzione deve essere ratificata dai due terzi dei rappresentanti e due terzi dei senatori e poi per tre quarti delle legislature di stato. Questo implica un vicino-consenso che il cambiamento del sistema elettorale è ben lungi dall’incoraggiare. Questo è tanto più vero in quanto piccoli stati perderebbe pertanto alcuni di loro peso elettorale: da un punto di vista politico, è improbabile che fanno questa scelta. Il sistema elettorale americano ancorato nella tradizione costituzionale, già è sopravvissuto alla crisi causata dall’elezione di Bush nel 2000; con ogni probabilità, sopravvivrà ancora un gran numero di elezioni.

Maintenant,je comprends mieux ,pourquoi,les américains ne peuvent pas élire directement leur président,parce que leur constitution a été écrite par des francs maçon, pas que, mais la plupart (Les pères fondateurs réunis pour la signature de la Constitution des États-Unis.. Par ailleurs, plusieurs pères étaient membres de la franc-maçonnerie.) Selon la célèbre formule d’Abraham Lincoln (16e président des États-Unis de 1860 à 1865), la démocratie est « le gouvernement du peuple, par le peuple, pour le peuple ». C’est l’une des définitions canoniques, qui ,je pense ,est une aberration ceci ,car décréter ,que la constitution américaine, qui n’est ni plus, ni moins un barrage à l’écoute de la voie du peuple ,sachant ,qu’ en France et à l’ue ,pour les élections cantonales(Doubs) ,et pour les traités de Rome ,de Maastricht ,seuls les soits disants grands électeurs votent à notre place, comme SARKOZY l’a fait au traité de LISBONNE entre autre. Cela ,veut simplement dire ,comme le dit JJ ROUSSEAU La souveraineté ne peut être représentée, par la même raison qu’elle ne peut être aliénée; elle consiste essentiellement dans la volonté générale et la volonté générale ne se représente point, donc ,ce qui veut bien dire que la constitution américaine est une aberration à la souveraineté du peuple américain, que l’on empêche de voter, car dans son livre « Aux sources de l’Amérique », Corine Lesnes, correspondante du Monde à Washington, revient sur l’origine du système électoral. Elle note qu’en définissant les institutions politiques à la fin du XVIIIe siècle, les pères fondateurs « ne croyaient pas que la voix du peuple était infaillible ».,cela sous entendais quoi ?que leur paroles étaient meilleurs ,ou, que leurs voix étaient meilleurs que celle du peuple ,vous n’allez pas me dire ,que si l’Amérique ,ce si beau pays, est dans une merde ,sans non, que ce n’est pas de la faute des francs maçons, qui ont écrit la constitution des états unis ,les fameux pères fondateurs, car petit à petit ,la dette de l’Amérique est telle, qu’elle ne pourra plus payer ,quoique se soit son dollars ne vaudra plus rien,tout simplement,qu’en on y pense,. Au congrés,on a 2 groupes de milliardaires républicains et Démocrates ,qui se tirent la bourre à coups de milliards , ,de l’autre coté, un chef d’état une fois démocrate et une autres fois républicain, (vous allez me dire, oui ,mais y a la cour suprême qui contre balance ,AH oui, c’est que la cour suprême peut intervenir, cela dit le congrès peut aussi intervenir sur les décisions de la cour supréme ,article 3 de la constitution, AH !Elle est belle ,la balance ,ça ,c’est ce que l’on appel équilibré les pouvoirs ,c’est vachement équilibrer d’ailleurs,’’vous savez mon petit,je devrais dire mon grand OBAMA ,votre truc sur la santé ,ça nous plait pas,mais,alors pas du tout,si ils sont bien soignés ,y aura moins de morts, mais vous vous rendez compte qu’est que cela peut faire démographiquement Mr OBAMA ,AH Bon,Ben moi qui croyait que,BEN, NON !Dommage Eliane ,ça ,c’est de l’équilibre.

Alcuni, come Jean-Jacques Rousseau (1712-1778), considerare che la democrazia può essere diretto :  » sovranità non può essere rappresentato dalla stessa ragione che non possono essere alienato; Consiste essenzialmente in generale volontà e il generale si è punto. » In generale, un governo democratico in contrasto con i sistemi monarchico su una mano, dove il potere è tenuto da un singolo e d’altra parte a oligarchiche, sistemi dove il potere è detenuto da un gruppo limitato di individui,esempi, miliardari, che vuole fare la pioggia e il bel tempo, ma che fastidio con la loro popolazione e la loro retribuzioneche perderanno forza, vogliono una guerra, non penso che questo è, una guerra civile o altro, ma piuttosto economico, su cui, purtroppo, sono andati molto male, che ha detto, sono io, che ha detto ca. Sicuramente questo JJ Rousseau era destra su tutta la linea

Perché è così complicato per eleggere un presidente americano – Rue89…

Stati Uniti d’America, il sistema costituzionale – denistouret.net

Il Consiglio UE approva la procedura di autorizzazione degli organismi geneticamente modificati (OGM) sul territorio dell’Unione europea.

| Lunedì 2 marzo 2015 presso 17:30

Il Consiglio europeo ha approvato lunedì alla nuova procedura di autorizzazione degli organismi geneticamente modificati (OGM) sul territorio dell’Unione europea . Una procedura che consente ai paesi europei ora desiderano vietare la coltivazione di OGM in esse. Al contrario, questo dovrebbe permettere a coloro che desiderano uscire dall’attuale situazione di stallo. NON COOL a tutti, arriverà in Romania, esempio e ci venderà i prodotti, in Francia, Germania e altri paesi, che non si desidera, è forzare la mano ai paesi, che non vogliono, quando è che si rompe da quei malati mentali, ca, sculacciata, macron Act, questo atto di OGM, che vogliono davvero , lanugine noi, non importa cosa, fortemente, che rompe

La causa del debito della Francia, è la legge di Rothschild 15 maggio 2010 20.03

Siamo uno

Publicités

Laisser un commentaire

Entrez vos coordonnées ci-dessous ou cliquez sur une icône pour vous connecter:

Logo WordPress.com

Vous commentez à l'aide de votre compte WordPress.com. Déconnexion / Changer )

Image Twitter

Vous commentez à l'aide de votre compte Twitter. Déconnexion / Changer )

Photo Facebook

Vous commentez à l'aide de votre compte Facebook. Déconnexion / Changer )

Photo Google+

Vous commentez à l'aide de votre compte Google+. Déconnexion / Changer )

Connexion à %s